Seminari, eventi e corsi monotematici promossi
dalla Scuola di Psicoterapia Mara Selvini Palazzoli.

In evidenza

17/11/2018 - Via Piamarta, 6 - Brescia - 10.00

Sabato 17 novembre presso l'Auditorium Capretti di Briescia si terrà il IX Convegno degli Specializzati della Scuola di psicoterapia.

Tutti gli eventi


monotematico

09/10/2018

L’uso del corpo e delle emozioni in terapia. Un approccio basato sulla Connessione Interpersonale ™

Laura Fino, Alberto Penna. Corso monotematico Milano 2018

09/10/2018 - - Milano - 10.00

Il corso si prefigge di accompagnare i colleghi nell’acquisizione di un modo di stare in relazione intenso e ravvicinato, mediante vie di accesso e strumenti non verbali, simbolici e corporei. Tutto ciò al fine di approfondire e accelerare il processo terapeutico, soprattutto per le terapie familiari e di coppia.
La cornice teorica è quella sistemica, arricchita con le tematiche dell’attaccamento, della sintonizzazione emotiva e delle risonanze corporee stimolate dagli stati emotivi (il senso di pericolo, la paura, lo stress ecc). Verranno anche mostrate le connessioni di questo approccio con le moderne conquiste delle neuroscienze. I due conduttori saranno co-presenti in tutte le 5 giornate, che si svolgeranno dalle 10 alle 17.
La metodologia prevede momenti di spiegazione, di sperimentazione, di teoria, di confronto, visione di video clinici, in un’alternanza continua durante tutte le giornate.
 
PRIMO MODULO: martedì 9 ottobre e mercoledì 10 ottobre
  1. basi teoriche, modelli di riferimento, il corpo in terapia
  2. modalità di uso degli strumenti: spunti dalla mindfulness, attenzione al qui e ora
  3. strumenti simbolici: il collage, la scatola dei ricordi, lo stemma di coppia
  4. neuroni specchio e vie di accesso per la sintonizzazione emotiva: l’empatia nelle terapie familiari e di coppia
  5. le sculture (del problema, del passato, del futuro sperato, della trasformazione)

SECONDO MODULO: martedì 23 ottobre
  1. il ruolo dello stress e le tematiche traumatiche
  2. la consapevolezza nel qui e ora emotivo della seduta
  3. vie di accesso alla connessione profonda (vicinanza corporea, sguardo in silenzio, esercizi e attivazioni corporee, respiro complementare)

TERZO MODULO: martedì 6 novembre e mercoledì 7 novembre
  1. ulteriori vie relazionali per la connessione interpersonale profonda: riconoscere e lasciare andare,
  2. ringraziamenti e scuse
  3. risorse relazionali: convocazione di figli e/o parenti nelle terapie di coppia
  4. timing, indicazioni e controindicazioni
  5. qualità del terapeuta
 
 

evento

17/11/2018

IX Convegno Specializzati della Scuola di Psicoterapia

17/11/2018 - Via Piamarta, 6 - Brescia - 10.00

Sabato 17 novembre presso l'Auditorium Capretti di Briescia si terrà il IX Convegno degli Specializzati della Scuola di psicoterapia.

seminario

16/02/2019

I bambini nelle separazioni di coppia ostili: dal rischio di abuso a risorsa in terapia

Seminario di Anna Mascellani

16/02/2019 - Piazzale Morandi, 2 - Milano - dalle 10.00 alle 17.00

L’idea centrale della Terapia Familiare Multigenerazionale è che il problema di un bambino sia sempre da considerarsi come un problema familiare e che le risorse siano racchiuse all’interno del problema stesso per cui viene richiesta la terapia. Il bambino problematico diventa così un bambino “competente”, che guida il terapeuta nel suo mondo relazionale.

Nelle separazioni di coppia ostili, così frequenti ormai, i bambini sono spesso dimenticati nella nebbia del conflitto coniugale da parte di genitori sofferenti o immaturi. I figli cercano di fare ciò che possono per far fronte ai propri bisogni e a quelli dei genitori contemporaneamente, ma purtroppo a un prezzo a volte salato. Si manifestano così sintomatologie “regressive” di disadattamento o di aggressività, oppure spesso in queste situazioni i “saggi” sono proprio i bambini, che crescono troppo rapidamente, diventando oggetti di compensazione e di rassicurazione o, peggio, strumenti di vendetta nelle mani di genitori immaturi.

Il seminario sarà incentrato sul bambino come risorsa nella terapia familiare. Il tema sarà affrontato sia a livello teorico, in una cornice sistemico-relazionale, sia sul piano concreto dell’intervento terapeutico con bambini in difficoltà.

ANNA MASCELLANI

Psicologa e psicoterapeuta familiare, didatta supervisore e vice-direttore Accademia di Psicoterapia della Famiglia, Roma.

Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: Andolfi M., Mascellani A., “La terapia con la famiglia nel modello sistemico-relazionale”, in Cionini L. (a cura di), Modelli di psicoterapia, Carocci editore, Roma, 2013 e Andolfi M., Falcucci M., Mascellani A., Santona A., Sciamplicotti F. (a cura di), Il bambino come risorsa nella terapia familiare – I seminari di Maurizio Andolfi, A.P.F., Roma, 2007.

monotematico

28/09/2019

TERAPIA INDIVIDUALE SISTEMICA

Laboratorio didattico-esperienziale 2019

28/09/2019 - Viale Vittorio Veneto, 12 - Milano - dalle 10.00 alle 17.00

Un laboratorio è uno spazio dedicato allo studio di uno specifico argomento, che prevede la partecipazione diretta dei partecipanti. Mettendo in rete le specifiche pratiche di ciascuno e partendo dal modello condiviso delle “sette porte”, il lavoro comune si focalizza sulle tecniche di presa in carico individuale. L’obiettivo è quello di recuperare traiettorie di intervento che, nell’ottica della complessità, mirino ad integrare modello sistemico, modello psicodinamico, costrutti relativi alle teorie cognitivo evoluzioniste, e modello elaborato da Lorna Benjamin, come bussole in grado di connettere storia trigenerazionale, storia attuale e relazione terapeutica. Il focus si concentra, da un lato sulla narrazione del paziente e sulla ricerca degli isomorfismi presenti in queste narrazioni, dall’altro sui vissuti del terapeuta, come elementi fondamentali per la costruzione dell’alleanza terapeutica. Particolare attenzione viene data alla gestione del transfert e del controtransfert, concentrandoci sullo sviluppo di competenze atte a decodificare anche i contenuti simbolici presenti nelle pieghe del racconto del paziente e della specifica relazione terapeutica. Si recupera l’obiettivo della costruzione condivisa (Cooperazione) senza abdicare però al sapere teorico (Rango) e alla cura (Accudimento).

Lo psicoterapeuta, a partire dalla storia del paziente e dalle interazioni relative al setting, costruisce gradualmente le sue ipotesi, le falsifica, le corregge (ipotizzazione “leggera”), con domande che favoriscano connessioni, riformulazioni, interpretazioni e il recupero della matrice funzionale e adattiva delle strategie relazionali del paziente.
Sul piano della tecnica di conduzione, vengono presi in esame i temi relativi alla gestione del primo colloquio, all’uso della metafora, all’utilizzo degli allargamenti nelle sedute, al sogno nel dialogo clinico, all’utilizzo in terapia del cinema e della letteratura, alla gestione delle comunicazioni del paziente extra-setting (sms, mail, ecc.).

Testo di riferimento: G. Cambiaso, R. Mazza, Tra intrapsichico e trigenerazionale. La psicoterapia individuale al tempo della complessità, Raffaello Cortina, 2018.

Le giornate prevedono momenti di approfondimento teorico, di condivisone di riflessioni sulla teoria della tecnica e sulla conduzione, presentazione e discussione di video e casi clinici, confronto su casi presentati dai partecipanti.

La frequenza è riservata agli specializzati della Scuola Mara Selvini Palazzoli ed è limitata ad un numero massimo di dieci partecipanti.

Gli incontri, che si svolgono presso la sede della Scuola a Milano, si articolano in cinque sabati dalle 10.00 alle 17.00 nelle seguenti date:

  • 28 settembre 2019
  • 12 ottobre 2019
  • 26 ottobre 2019
  • 9 novembre 2019
  • 30 novembre 2019

 

GIANNI CAMBIASO

Psicologo e psicoterapeuta, già docente presso l’Università Cattolica di Milano, è attualmente direttore didattico della sede di Brescia della Scuola di psicoterapia Mara Selvini Palazzoli. Tra le numerose pubblicazioni di cui è autore ricordiamo Figli per Sempre e Paradossi di coppia, scritti con Roberto Berrini e pubblicati da Franco Angeli, La famiglia del tossicodipendente, scritto con Stefano Cirillo Roberto Berrini e Roberto Mazza (nuova edizione Raffaello Cortina, 2017) e il già citato Tra intrapsichico e trigenerazionale, scritto con Roberto Mazza (Raffaello Cortina, 2018).